Albo Pretorio
Sito Ufficiale del Comune di Vernole
Numeri Telefonici   Numeri Telefonici   Testo   Ipovedenti

AMMINISTRAZIONE

SERVIZI

TERRITORIO

    » Home » Territorio » Mappa Interattiva » Acquarica

Acquarica di Lecce

Storia

La zona di Acquarica di Lecce fu abitata sin dal IV e III sec. A.C. dai Messapi.
Ne sono testimonianza i recenti ritrovamenti di Pozzo Seccato e le tombe a grotticella scoperte negli anni '40 il cui materiale recuperato è ora depositato presso il Museo Archeologico di Taranto.
Sono in programma ricerche archeologiche in un sito risalente all'età del bronzo.
Nella campagna circostante si apprezzano alcuni pagliari ben conservati di notevoli dimensioni, costruiti da maestranze locali ancora ricercate in tutta la provincia.


Album fotografico

Il Casero
La Casa torre fortificata Casero è ubicata in Acquarica e si compone di una struttura rettangolare incastonata su di un basamento scarpatico tipico delle opere di Gian Giacomo Dell'Acaya che lo avrebbe progettato su committenza di Giovanni Maria Guarini nel 1549.

La Chiesa e l'orologio
La Chiesa Parrocchiale di Acquarica è di stile neoclassico, fu costruita nel 1904 sulle rovine di una vecchia chiesetta. Il campanile è invece quello originario. Conserva due tele antiche del Rosario e di S. Gregorio, patrono del paese.

i Pagliari
Il paesaggio agreste che circonda gli i centri abitati del Comune ed in particolare la frazione Acquarica di Lecce è caratterizzato dalla ordinata collocazione delle pietre, disposte su muri a secco, accumulate a specchie o sistemate ad eleganti e forti Pagliari in un habitat tipicamente salentino.

La Pagliara
Il pagliaro (pagghiaru) è la più tipica manifestazione architettonica locale. Gli strati di pietre poggiano su uno strato anulare sottostante, restringendosi progressivamente di circonferenza fino a stabilire una apertura minima dove poggia una specie di cupola a forma conica. Per unire le pietre non si usava nessun cemento o malta. Per fissarle bene una all'altra si usava una pietra che aveva la funzione di martello.

il Frourion Messapico
Intorno al 1000 a.C. i Messapi sbarcano sulle coste salentine.
I Messapi erano un popolo molto civile e laborioso. Le loro città erano protette da imponenti cinte murarie, costruite sia con pietre squadrate, sia con pietre informi.
Per approfondire la conoscenza della civiltà affascinante e ancora misteriosa di questo popolo, è tutt'ora in corso la campagna di scavi, ripresa dall'Università di Lecce, in località Pozzo Seccato presso Acquarica di Lecce.


TURISMO

IN EVIDENZA

RISERVATO
Accedi come:

Selezionare un'area riservata per accedere alla pagina di autenticazione.



COMUNE DI VERNOLE - PIAZZA VITTORIO VENETO, 54 - VERNOLE (LE)
Telefono 0832 899111 - FAX 0832 892522, 0832 891122 - Posta elettronica Certificata
C.F. 80010490755 - P.I. 02378100750
Utenti on-line: 10 - Pagine totali visitate: 4536406 - Visitatori totali: 1035527
Sito realizzato da WicitY - Copyright © Comune di Vernole